Tante vittime, nessun colpevole



Notizie sparse cui la stampa, allineata sulla narrativa della vaccinazione civica, tanto gradita dalla Presidenza della Repubblica italiana, dal Governo più europeista di tutta Europa, e dalle case farmaceutiche produttrici di vaccini, non conferisce alcun risalto:

1) Le autorità giapponesi hanno sospeso l’uso di milioni di dosi del vaccino Moderna dopo che sono state trovate sostanze estranee in un certo numero di lotti e due persone sono morte dopo aver ricevuto iniezioni dai lotti interessati.

Il governo giapponese, questo fine settimana, ha scoperto la contaminazione di un lotto del vaccino Moderna Covid nella prefettura di Gunma, vicino a Tokyo, costringendo le autorità a sospendere temporaneamente l’uso dei vaccini. La decisione di sospendere un totale di 2,6 milioni di dosi di vaccino Moderna arriva dopo che 1,63 milioni di vaccini sono stati interrotti la scorsa settimana a seguito della scoperta di contaminanti in alcune fiale di un lotto che è stato spedito a 860 centri di vaccinazione in tutto il paese.

2) La Romania, nel frattempo, interrompe le importazioni di vaccini, chiude i centri di vaccinazione, ed esporta le scorte di vaccini in Danimarca, Vietnam. La notizia non è irrilevante. Ma sui giornali ed in video risulta non pervenuta.

3) Eppure non è una fake news: Irlanda…The Irish Times, 1 luglio La Romania ha interrotto l’importazione della maggior parte dei vaccini Covid-19 dopo che un rallentamento della sua campagna di vaccinazione ha spinto il governo a vendere più di un milione di dosi in Danimarca e a richiedere un’estensione della validità di decine di migliaia di vaccini scaduti. •

“La Romania inizia a distruggere i vaccini COVID-19 scaduti man mano che il numero di vaccinati diminuisce” – Romania Insider, 25 giugno

La Romania potrebbe iniziare a distruggere alcuni dei vaccini COVID-19 ricevuti all’inizio di quest’anno poiché stanno per scadere e l’interesse pubblico per la vaccinazione è drasticamente diminuito.

Bulgaria e Romania hanno bassi tassi di vaccinazione e bassi tassi di COVID” – LifeSite News, 27 agosto

Contrariamente alle aspettative fortemente promosse da politici, media e istituzioni sanitarie pubbliche, bulgari e rumeni hanno registrato un basso numero di infezioni da COVID-19 quest’estate mentre continuavano a rifiutarsi di assumere vaccini COVID. In effetti, Bulgaria e Romania hanno alcuni dei tassi più bassi di infezioni da COVID per 100.000 persone in Europa, secondo un’analisi statistica dei paesi europei del 22 agosto. “L’attuale tasso di vaccinazione in Romania è la metà di quello della Bulgaria (0,13 vaccino ogni 100 abitanti in media negli ultimi sette giorni) e 7,5 volte inferiore alla media UE (0,45 vaccino ogni 100 abitanti)”, secondo Romania Insider. “Al contrario, la Danimarca ha somministrato una media di 0,94 dosi di vaccino per 100 abitanti negli ultimi sette giorni”.

4) Nel frattempo, in Italia, le reazioni collaterali od i casi avversi o letali, verificatisi a seguito dell’assunzione dei vaccini, non vengono sistematicamente segnalate dalle vittime alle autorità di farmaco vigilanza. Vero è che i medici di base omettono di segnalare, con la doverosa sistematicità, tutte le possibili reazioni avverse manifestate, anche nel medio lungo periodo, dai loro assistiti. E neppure danno ai pazienti indicazioni in tal senso, come sarebbe invece doveroso e necessario fare. Con sprezzo del ridicolo, omertosamente tacciono gli operatori sanitari in quanto temono, ritorsivamente, l’avvio, in loro danno, di procedimenti disciplinari da parte dei consigli dell’Ordine dei medici allineati con il fanatismo vaccinista del Governo e del ministero della salute;

5) Last, but not least, Mai silenzio fu più eloquente: si lascia passare come un fatto di poca importanza la pubblicazione, sul sito dell’Aifa, del documento di modifica registro anticorpi monoclonali. Si tratta della formale approvazione con la quale l’agenzia del farmaco italiana ha autorizzato l’impiego di anticorpi monoclonali quale trattamento farmaceutico di elezione per la malattia da coronavirus lieve o moderata. La terapia – afferma l’aifa – è utilizzabile sia per i pazienti non ospedalizzati, quindi come terapia domiciliare, sia per i pazienti ospedalizzati.
L’approvazione delle cure monoclonali passa sotto silenzio, nonostante si tratti di un importantissimo successo della ricerca scientifica dal quale deriverà un doppio effetto nella lotta al Covid: cure domiciliaru immediate ed efficaci e non affollamento degli ospedali. E’ facile immaginare che la potente alleanza mondiale vaccinista ( Gavi Alliance) non deve avere appreso con entusiasmo i risultati della sperimentazione dei farmaci monoclonali : e le testate giornalistiche gentilmente mantengono un omertoso silenzio sui risultati della sperimentazione scientifica sgradita a Big pharma. La Mafia, si sa, veste anche di bianco.

Il fanatismo vaccinale fa registrare un’evocazione asimmetrica del principio di responsabilità. Nei confronti dei non vaccinati vige una vera e propria presunzione di responsabilità alla diffusione del virus. Tale presunzione ispira, infatti, il meccanismo discriminatorio sotteso alle limitazioni imposte mediante l’obbligo del certificato verde per l’ esercizio di diritti fondamentali, sebbene tale misura non sia sorretta da alcuna evidenza di non contagiosita’ dei vaccinati. La soluzione legislativa è una vera porcata: il vaccino non viene dichiarato obbligatorio, il green pass, si, facendo ricorso a quell’espediente formalistico che i giuristi sono soliti definire “truffa delle etichette”, all’evidente unico scopo di costringere i più recalcitranti ad offrire il braccio ai vaccini civici previa minaccia di riduzione alla fame dei renitenti ( sospensione dallo stipendio).

I provvedimenti del governo, in tal modo, non postulano alcuna simmetrica forma di responsabilità da parte di chi assume i sieri ribosomici per ogni possibile reazione avversa da vaccino. Restano infatti sempre immuni da responsabilità sia il governo che raccomanda la somministrazione dei mirabolanti sieri, sia i medici che li somministrano quanto le case farmaceutiche che li producono. Tutto perché si avverasse la profezia: tante vittime, nessun colpevole.

Carmine Ippolito

Un pensiero riguardo “Tante vittime, nessun colpevole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...